GP DI SAN MARINO
UNA GRANDE RIMONTA PER TORNARE A PUNTI

Si chiude con un acuto il primo dei due weekend a Misano per il team MV Agusta Forward Racing che va ancora una volta a punti. Il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini – il numero 900 della classe intermedia nella storia del Motomondiale – è fortunato per Simone Corsi che qui si è tolto tante soddisfazioni. Il centauro capitolino raccoglie 2 punti preziosissimi, tornando tra i primi 15 per la prima volta dopo il Gran Premio di Spagna. L’alfiere delle Fiamme Oro ha onorato al meglio la livrea speciale firmando una grande rimonta scattando dalla 8ª fila. Con una gran partenza, si è proiettato immediatamente in avanti, risalendo la griglia e rimanendo in lotta per tutta la gara con un gruppo nutrito di piloti, che coinvolgeva anche Stefano Manzi, riuscendo a spuntarla. Il pilota romagnolo, invece, dopo un inizio cauto a causa di un contatto alla seconda curva, si è esaltato sul circuito di casa, acquistando fiducia una volta trovato il grip con le gomme. Pur soffrendo, Manzi è riuscito a scavalcare diversi piloti nella fase centrale della gara, finendo con lo sfiorare anche lui la Top 15 nella bagarre finale nonostante una long lap penalty. Un ottimo modo per chiudere con una bella nota positiva un weekend di duro lavoro sul Misano World Circuit “Marco Simoncelli” e che ben si sposa con la giornata d’oro della truppa italiana davanti ai 10.000 tifosi nostrani. 

SAN MARINO GP – BACK IN THE POINTS WITH A GREAT UPSET

The 1st out of 2 weekends in Misano ended with a shout: MV Agusta Forward Racing team is again inside the points. The San Marino and Riviera di Rimini Grand Prix – the intermediate class 900th race in the history of the World Championship – brings luck to Simone Corsi, whom in this circuit accomplished many goals in his career. The roman rider took 2 precious points out of the race, getting back in the Top 15 for the first time since the Spanish GP. The Fiamme Oro standard-bearer honoured at his best the special livery signing a great comeback, starting the race from the 8th row. With a good sprint from the grid, he projected himself ahead immediately, able to keep fighting all race long. With him there were a lot of riders, which included Stefano Manzi, but Corsi was able to end inside the points. The rider from Romagna, instead, after a cautious first part because of a contact at the second corner, get far better in the home circuit.  He struggled a bit but gained confidence and got few overtakes, ending up very near the Top 15 in the final bagarre, even with the long lap penalty suffered. A great way and good positive vibes to close a hard-worked weekend in the Misano World Circuit “Marco Simoncelli”, with the Italian riders that could celebrate in front of their 10.000 home supporters.

DOWNLOAD PHOTOS
SIMONE CORSI – RIDER P14

«È stata una bella gara per me. Sono partito molto indietro in griglia e sono riuscito a fare una buonissima partenza, riuscendo a passare anche diversi piloti. Tuttavia durante i primi giri non avevo un buon feeling con la moto. Purtroppo è tutta la settimana che ho problemi nel T3, lì perdiamo molto rispetto agli altri. Quindi, all’inizio, ho perso molte posizioni di quelle che avevo guadagnato. Con il passare dei giri la moto è migliorata, soprattutto in quel tratto e sono risalito abbastanza velocemente. Avevo un buon ritmo a quel punto e ho passato tanti piloti. Peccato per l’ultimo giro perché, complice un piccolo errore, Dalla Porta è riuscito a passarmi e ho perso il 13° posto. Ora analizzeremo i dati, il prossimo weekend fortunatamente siamo di nuovo in pista con la possibilità di migliorarci ancora. Con la speranza di partire più avanti e fare meglio, sicuramente, sul T3».

«It was a good race for me. I was behind on the grid but I got an awesome start and I passed a lot of riders; but during first laps I didn’t have a good feeling with the tyres. For the whole weekend we struggled in T3, we suffer a lot there, so in the first laps I lost few positions. After 10 laps, the bike improved, especially in that sector, so I was able to get back: with a good pace I overtook a bunch of riders. It’s a pity that in the last lap I made a little mistake and Dalla Porta passed me, I lost the 13th place. But it was a good race. Now we’ll analyse the data for make even better the next weekend. For sure we have to try to be ahead in the grid and fix the issues in the T3».

STEFANO MANZI – RIDER

«Sicuramente è stata una gara difficile. Dopo un buono stacco alla partenza, alla curva 2 ho subito un contatto con un altro pilota, dove mi si è rotto il sensore della velocità anteriore e questo, rompendosi, è andato a danneggiare anche il cerchio. Una gara davvero molto faticosa. Ero anche nella zona punti, però cercando di contenere queste difficoltà sono andato qualche volta molto largo, prendendo il long lap penalty per il track limit. E così sono finito 17°, perdendo 5”. Siamo fiduciosi di far molto meglio settimana prossima e riscattarci». 

«It was a tough race, for sure. After a good sprint at the start, at the 2nd turn I suffered a contact with another rider. In this occasion, the speed sensor on the front got broken and fall into the wheel rim, damaging it as well. It was a very tiring race. Then I was inside the points, but while I was trying to contain those difficulties I went off the borders and I got a long lap penalty for exceeding track limit. So I ended 17th, losing 5”. We are confident to do much better next week and redeem today’s misfortunes».

MILENA KOERNERTEAM MANAGER

«Abbiamo avuto un po’ di sfortuna, potevamo portare a casa un risultato ancora migliore. Purtroppo con il contatto di Stefano alla seconda curva la moto si è danneggiata parecchio: ha perso parte dell’elettronica e poi ha perso un po’ di giri per controllare che tutto fosse ok e che potesse spingere al 100%. Ha dovuto fare una grande rimonta dalla 25ª posizione, consumando le gomme fino in fondo. Simone invece è partito molto bene, ha subito raggiunto la zona punti ma soffriva parecchio nel terzo settore. È stato bravo a recuperare verso fine gara le posizioni che aveva perso. Siamo molto felici che nella gara di casa e con la livrea dedicata alla Polizia sia riuscito a portare a casa qualche punto. Coi dati di oggi ci prepareremo per la seconda gara qui della settimana prossima».

«We got some bad luck, because we could get an even better result. Unfortunately, with Stefano’s contact at the 2nd turn, the bike got heavily damaged. Because of it, Stefano spent few laps trying to understand if everything was all right and if he could push at 100%. He had to make a huge comeback from 25th position, consuming the tyres untill the end. Simone, instead, did a very good start, he immediately got inside the points but suffered a lot in the 3rd part of the track. Then he was able to recover the positions lost, during the final laps. We are very pleased that in the home race, and with the special livery dedicated to the Police, he could earn some points. With today’s data we’ll prepare for the 2nd race here, next week».

 

Categorie: 2020