Il Campionato del Mondo 2020 è finalmente iniziato sui 5,4 chilometri del Losail International Circuit con le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio del Qatar.
Il livello della Moto2 si è rivelato molto alto sin da FP1 con 20 piloti racchiusi in un secondo. I tempi si sono ulteriormente abbassati durante FP2, scattata alle 18:00 in condizioni simili a quelle che i piloti affronteranno domenica in gara.
Stefano Manzi ha chiuso FP1 19° con un crono di 2’001.126 a meno di un secondo dalla vetta, 22° Simone Corsi con 2’00.176. Le condizioni della pista sono cambiate molto nel corso di FP2 e Corsi è riuscito a migliorare il tempo sul giro con un crono di 1’59.839 (22°), seguito da Manzi (24° 2’00.160).  

MV Agusta Forward Racing Team commence 2020 Season in Qatar

The await is finally over and the 2020 season kicked off at the Losail International Circuit with the first two free practice sessions of the Qatar Grand Prix. 
The Moto2 level proved to be very high since FP1 that featured 20 riders within one second. As expected, lap times dropped during FP2 that stared at 18h00 local time, in similar conditions of the race. 
Stefano Manzi finished FP1 in 19th position (2’001.126) at 0.958 from the front, while teammate Simone Corsi finished 22nd (2’00.176). Corsi improved his pace on FP2, scoring a lap time of 1’59.839 (22nd), followed by Manzi in P24 (2.00.160).

Simone Corsi #24 – P23 1’59.839

“Rispetto ai test abbiamo fatto un piccolo step in avanti, ma non è ancora il livello che vorremmo. Abbiamo qualche decimo di margine, ma dobbiamo assolutamente ridurre il gap dai primi. Stasera analizzeremo i dati e stiamo studiando una modifica per migliorare il feeling con l’anteriore che al momento rimane il nostro punto debole. Rispetto al primo pomeriggio, abbiamo limato un po’ i tempi in FP2 e sono riuscito a migliorare”.  

“We made a small step forward compared to the last 3-day-test session here in Qatar, but all in all we are not where would like to be. We have some margin, but we absolutely need to reduce the gap from the front runners. This evening we will analyse the data and study some solutions. At the moment, the priority is to improve the feeling with the front. I’m satisfied that in FP2 I could improve my lap time, but this is just the start and we want to do another important step forward”.

Stefano Manzi #62 – P25 2’00.126

“Abbiamo finito la stagione 2019 in grande crescita, mentre abbiamo faticato abbastanza nei test. Stiamo comunque lavorando molto per tornare competitivi. Ho chiuso FP1 19° a meno di un secondo dal primo, mentre in FP2 abbiamo provato diverse soluzioni a livello di geometrie di telaio e bilanciamento pesi che non ci hanno consentito di migliorare. Siamo comunque solo all’inizio. Adesso analizzeremo i dati e lavoreremo al meglio per domani”. 

“Last year we did a very positive second half of the season, so it is normal that expectations are high. Over the winter we struggled more than expected, but we are all working hard to return competitive. I finished FP1 in 19th position within a second from the front. I’m a bit disappointed because I couldn’t improve in FP2. We worked on weight distribution and tested some chassis solutions. We will now analyse the data in order to be ready for tomorrow”.

Categorie: 20192020