È terminato il Gran Premio Malesiano ed il Team MV Agusta Temporary Forward Racing torna in Europa con un bilancio molto positivo.

Anche la giornata di oggi, nonostante il caldo torrido, si è conclusa a punti: Dominique Aegerter, infatti, che partiva dall’ottava fila in 24esima posizione, ha condotto una gara tutta in recupero, scalando mano a mano ben 9 posizioni. Il pilota svizzero ha tagliato il traguardo 15esimo in una gara dove il fisico è stato messo a dura prova.

Dall’altro lato del box, Stefano Manzi ha visto concludersi prematuramente la sua gara a 8 giri dalla fine. Il pilota riminese, dopo una qualifica che aveva fatto ben sperare, è stato vittima di una scivolata che ha compromesso il coronamento di questa trasferta asiatica.

Le alte temperature hanno giocato il loro ruolo, ma ora sia il cadetto della VR46 Riders Academy, che l’esperto pilota svizzero sono pronti a tornare in Europa per disputare l’ultimo  round stagionale: Valencia.

L’appuntamento è fissato per il 15, 16 e 17 novembre presso il circuito Ricardo Tormo, con la gara conclusiva del Campionato del Mondo Moto2 2019

ENDED THE LAST ONE OF THE OVERSEA RACES IN POINTS

The Malaysian Grand Prix is over and the MV Agusta Temporary Forward Racing Team returns to Europe with a very positive balance.

Even today, despite the torrid heat, ended in points: Dominique Aegerter, in fact, who started from the eighth row in 24th position, led a race all in recovery, climbing gradually 9 positions. The Swiss rider crossed the finishing line 15th in a race where the body was suffering hard conditions.

On the other side of the box, Stefano Manzi saw his race end prematurely with 8 laps to go. The rider from Rimini, after a qualifying that had given hope, was victim of a slide that compromised the crowning of this Asian trip.

The high temperatures played their part, but now both the cadet of the VR46 Riders Academy and the experienced Swiss rider are ready to return to Europe for the last round of the season: Valencia.

The appointment is set for 15, 16 and 17 November at the Ricardo Tormo circuit, with the final race of the 2019 Moto2 World Championship.

Dominique Aegerter #77 – P15 +24.002

“La gara di oggi è stata davvero complicata, lottare contro il caldo, non solo dell’asfalto e dell’aria, ma anche quello emesso dal motore, ha reso tutto più complicato. Ma lo sapevamo e ogni pilota ha sofferto questa condizione. Posso dire di aver fatto una buona partenza, che mi ha permesso di arrivare vicino alla zona punti. A circa metà gara ho iniziato ad avere qualche problema con le gomme, quindi non ho potuto spingere al limite. Sono un po’ triste perché forse avrei potuto fare meglio, ma in ogni caso sono stato fortunato perché mi si è chiuso l’anteriore un paio di volte ma sono riuscito a salvare la caduta. Anche per il fisico è stata una gara complicata, in alcuni momenti quasi non riuscivo a respirare. La cosa positiva è che portiamo a casa un punto, e questo era l’obiettivo. Proveremo a fare qualifiche migliori per partire più davanti, devo spingermi al limite per dare il massimo. Grazie al team per tutto il lavoro svolto durante questo lungo viaggio. Sono felice di tornare a casa dalla mia famiglia per riposare e prepararmi al meglio per Valencia”.

“Today’s race was really complicated, fighting against the heat, not only of the tarmac and air, but also that pulling by the engine, has made everything more difficult. But we knew it and every rider suffered this condition. I can say that I made a good start, which allowed me to get close to the points area. At about halfway through the race I started having some problems with the tyres, so I couldn’t push to the limit. Also for the body was a big effort, there was a momento where I cannot breathe. I am a bit sad because maybe I could have done better, but in any case I was lucky because I closed the front a couple of times but I managed to save the crash. The good thing is that we bring home a point, and that was the goal. We’ll try to do better qualifying to start further ahead, I have to push myself to the limit to do my best. Thanks to the team for all the work they have done during this long journey. I am happy to go home to my family to recovery and get ready for Valencia”.

Stefano Manzi #62 – DNF

“Il week end non ha avuto la conclusione che speravamo; purtroppo sono caduto quando ero in una buona posizione. In gara abbiamo fatto fatica a causa del caldo, anche perché nonostante i grandi miglioramenti a livello tecnico dobbiamo ancora lavorare sulla temperatura del motore, che in gare calde come questa diventa davvero alta rendendo la gara stessa ancora più complicata. Peccato finire così il trittico, alla fine la qualifica non era andata male, ma diciamo che l’intero fine settimana è stato complicato. Ci rifaremo a Valencia”.

“The weekend didn’t have the conclusion we were hoping for; unfortunately I crashed when I was in a good position. In the race we struggled because of the heat, also because despite the great improvements at the technical level we still have to work on the engine temperature, which in hot races like this becomes really high making the race itself even more complicated. It’s a shame to finish the oversea like this, in the end the qualifying session was not bad, but let’s say that the whole weekend was complicated. We will do it better in Valencia”.

Milena Koerner  – Team Manager

“Ovviamente il risultato della gara non è quello che speravamo. La caduta di Stefano non ci voleva, allo stesso tempo però Dominique ha fatto una buona rimonta, e ha dimostrato la sua determinazione in questa gara così difficile anche  fisicamente. Nel complesso dobbiamo valutare questo trittico in maniera positiva per il nostro progetto. Siamo stati competitivi su tutte le piste e abbiamo sempre portato a casa dei punti e per un progetto così giovane come il nostro è una cosa molto importante. Ci avviamo verso il finale di stagione dove mi aspetto due ragazzi che faranno molto bene in Spagna. Ringrazio tutti gli sponsor che ci hanno accompagnato in questo viaggio oltreoceano e l’intero team per il lavoro svolto”.

“Obviously the result of the race is not what we hoped. Stefano’s crash was not necessary, but at the same time Dominique made a good comeback, and showed his determination in this race so difficult physically. Overall we have to evaluate this oversea races in a positive way for our project. We have been competitive on all the tracks and we have always brought home points and for a project as young as ours it is a very important thing. We are heading towards the end of the season where I expect two guys who will do very well in Spain. I thank all the sponsors who accompanied us on this overseas trip and the whole team for their work.

Categorie: 2019