Si conclude il secondo giorno sul tracciato catalano per il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing. Il tracciato di Montmelò è sicuramente molto tecnico; questo sommato alle alte temperature di questi giorni mette a dura prova la resistenza dei piloti.

Dominique Aegerter, ha concluso la Q1 con un miglior tempo di 1’45:048, a poco più di otto decimi dal pilota di testa della Q2. Nel turno di qualifiche, il pilota svizzero è rimasto costante riuscendo, però ad incrementare di 7 km/h la sua velocità di punta rispetto alle FP3, raggiungendo così i 288.4 km/h. Aegerter partirà domani dalla settima fila in griglia di partenza.

Stefano Manzi, dall’altra parte del box, nonostante abbia svolto la qualifica senza utilizzare la gomma nuova è riuscito a migliorare di poco meno di due decimi il suo tempo rispetto all’ultimo turno di prove libere tenutosi la mattina. Anche la velocità è aumentata nel pomeriggio, raggiungendo i 290.4 km/h. Il cadetto della VR46 Riders Academy domani scatterà dall’ottava fila allo spegnimento dei semafori.

La giovane MV Agusta F2 è in continua evoluzione e tutto il team sta lavorando duramente per riuscire a progredire, passo dopo passo, nella giusta direzione. Ovviamente servono tempo e chilometri in pista per poter ottenere risultati sempre più gratificanti, quindi l’intero reparto tecnico, insieme ai piloti, è concentrato per il raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati.

Il prossimo appuntamento è fissato per domani, ore 09:10 con il warm up e alle 12:20 con i 21 giri del settimo round della stagione.

CATALUNYA GP: SEVENTH AND EIGHTH ROW IN QUALIFYING FOR THE RIDERS OF THE TEAM MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING

The second day ends on the Catalan circuit for the team MV Agusta Idealavoro Forward Racing. The track of Montmelò is certainly very technical, this added to the high temperatures of these days puts a strain on the resistance of the riders.

Dominique Aegerter, concluded the Q1 with a best time of 1’45:048, just over eight tenths of a second behind the leading rider of the Q2. In the qualifying session, the Swiss rider remained constant, but managed to increase his top speed by 7 km/h compared to the FP3, reaching 288.4 km/h. Aegerter will start tomorrow from the seventh row of the grid.

Stefano Manzi, on the other side of the box, despite having qualified without using the new tyre, managed to improve his time by just under two tenths compared to the last free practice session held in the morning. The speed also increased in the afternoon, reaching 290.4 km/h. The VR46 Riders Academy cadet will start tomorrow from the eighth row.

The young MV Agusta F2 is constantly evolving and the whole team is working hard to make progress, step by step, in the right direction. Obviously it takes time and kilometers on the track to achieve increasingly rewarding results, so the entire technical department, together with the riders, is focused on achieving all the goals set.

The next appointment is scheduled for tomorrow, at 09:10 with the warm-up and at 12:20 with the 21 laps of the seventh round of the season.

Dominique Aegerter #77 – P21 1’45:048

“Sia in qualifica che in FP3 non siamo andati male ma non siamo comunque stati abbastanza veloci per entrare in Q2 che era il nostro obiettivo. Stiamo ancora cercando di fare passi avanti per essere più veloci, migliorare sempre più la mia F2 e migliorare il feeling con essa essendo conseguentemente più veloci, ma le qualifiche sono di soli 15 minuti e devi spingere molto. Io per esempio ho necessitato di alcuni giri per capire la moto ed il suo andamento e per avere la giusta confidenza. Domani partiamo 21esimi, la gara sarà calda ma noi daremo il massimo per fare bene. Stiamo migliorando costantemente e gara dopo gara possiamo fare sempre meglio. Nel frattempo pensiamo a domani e restiamo concentrati”.

“Both in qualifying and in the FP3 we did quite good, but we were not fast enough to enter Q2 which was our goal. We are still trying to make progress to be faster, improve my F2 more and more and improve the feeling with it being consequently faster, but qualifying is only 15 minutes and you have to push a lot. For example I needed a few laps to understand the bike and its performance and to have the right confidence. Tomorrow we start 21st, the race will be hot but we will do our best to do well. We are constantly improving and race after race we can do better and better. In the meantime let’s think about tomorrow and stay focused”.

Stefano Manzi #62 – P22 1’45:133

“Non sono molto contento di questa qualifica perché mi aspettavo di passare in Q2. Siamo stati abbastanza veloci ma a quanto pare non è stato ancora abbastanza. Ciò che è certo è che dall’inizio dell’anno ad oggi ci siamo avvicinati molto e siamo migliorati costantemente. Quello che dobbiamo fare ora è restare concentrati e continuare in questa direzione cercando di migliorare, piano piano, anche i piazzamenti”.

“I’m not very happy with this qualifying session because I expected to go to Q2. We were fast enough but apparently it wasn’t fast enough yet. What is certain is that from the beginning of the year to the present day we have come a lot closer and improved constantly. What we have to do now is stay focused and continue in this direction trying to improve, slowly, even the placings”.

Giovanni Cuzari – Team Owner

“Dominique e Stefano domani dovranno affrontare la gara rispettivamente dalla settima ed ottava fila. Purtroppo nessuno dei due è riuscito a dimostrare il proprio potenziale, o meglio, con questa moto riusciamo ad avere un tempo costante ma non ad abbassare notevolmente i tempi con le gomme nuove. Stefano preferisce la mescola più dura e di questo tipo di pneumatici ve ne sono meno in allocazione. Per questo motivo Manzi ha deciso di non fare la qualifica con le gomme nuove preferendo risparmiarle per domani. La sua qualifica quindi, viste le condizioni, è stata di tutto rispetto e di certo con una buona partenza ha tutte le carte in regola per arrivare nei primi 15. Dominique, a sua volta, è sempre molto costante e crediamo che nonostante la posizione in griglia, che di certo avremmo auspicato essere migliore, domani potrà fare una buona prestazione e combattere anche lui per la zona punti. La gara sarà calda e di certo impegnativa a livello tecnico e fisico per i due piloti, ma entrambi sono ben preparati e quindi speriamo di poter fare bene”.

“Dominique and Stefano will have to face the race tomorrow from the seventh and eighth rows respectively. Unfortunately neither of them was able to show their potential, or rather, with this bike we can have a constant time but not to lower significantly the times with new tires. Stefano prefers the harder compound and there are less in allocation, then he could not qualify with the new tires as he preferred to save them for tomorrow. Dominique, in turn, is always very consistent and we believe that despite the position on the grid, which we certainly would have liked to have been better, tomorrow he will be able to make a good performance and also fight for the points zone. The race will be warm and certainly demanding from a technical and physical point of view for the two riders,, but both are well prepared and so we hope to do well”.

Categorie: 2019