La quarta gara di stagione del Campionato del Mondo Moto2 ha visto il team MV Agusta Idealavoro Forward Racing conquistare ulteriori punti in questa stagione 2019 sul circuito di Jerez de la Frontera. Volge quindi al termine positivamente la prima gara europea per la squadra corse Italo-Svizzera.

È stata una gara più corta, solo 15 giri, invece dei 23 previsti, in seguito alla bandiera rossa al primo giro che ha determinato anche una seconda partenza.

Dominique Aegerter, partendo dalla 23ª posizione nello schieramento, è riuscito a recuperare ben sei posizioni al primo giro. Continuando a condurre una gara tutta in rimonta, con un ritmo costante che gli ha permesso di effettuare diversi sorpassi e di portarsi in 13ª posizione al traguardo, piazzamento che gli ha permesso di conquistare, per lui e per il team, altri tre punti in classifica generale.

Stefano Manzi nel suo ritorno in sella dopo l’infortunio in Argentina, ha condotto la sua Mv Agusta in 21ª posizione.

Grande emozione quella vissuta oggi, segno che il team ha finalmente preso la giusta strada per riportare in alto il rinomato marchio varesino. Ora il prossimo appuntamento è per martedì in questa stessa pista per ulteriori test in vista della prossima gara del campionato mondiale di Moto2 prevista per il week end del 19 maggio presso il circuito di Le Mans in Francia.

THE MV AGUSTA IDEALAVORO FORWARD RACING TEAM STILL POINTS UN THE FIRST EUROPEAN RACE

The fourth race of the season of the Moto2 World Championship saw the team MV Agusta Idealavoro Forward Racing win additional points for season 2019 on the circuit of Jerez de la Frontera.  The first European race for the Italian-Swiss racing team therefore comes to a positive end.

It was a shorter race, only 15 laps, instead of the 23 expected, following the red flag on the first lap that also determined the quick restart .

Dominique Aegerter, starting from the 23rd position on the grid, managed to recover 6 positions on the first lap.  Continuing to lead a race all in comeback, with a constant pace that allowed him to make several overtakes and to move to 13th position at the finish line, placement that allowed him to win, for him and the team, three more points in the overall standings.

Stefano Manzi in his return on the bike after his injury in Argentina, led his Mv Agusta in 21st position.

Great emotion the one experienced today, a sign that the team has finally taken the right path to bring up the renowned brand Varese.  Now the next appointment is for Tuesday in this same track for further testing in view of the next race of the Moto2 World Championship scheduled for the weekend of May 19 at the circuit of Le Mans in France.

DOMINIQUE AEGERTER #77 – p13 +14.179

“È stata una gara più breve del previsto, solo 15 giri da fare: ho fatto una buona partenza, intorno alla ventesima posizione c’e stata bagarre con altri piloti con cui ho anche avuto alcuni contatti. Devo dire che la moto è migliorata molto, ho guidato bene e mi sentivo a mio agio in sella e sono riuscito anche a fare diversi giri veloci. Per me sarebbe stato meglio fare una gara un po più lunga per avere un po’ di tempo in più per recuperare. Sono contento di aver sorpassato anche ottimi piloti e questo é un buon segno. Ringrazio il team, MV Agusta e gli sponsor, sono felice di poter celebrare con loro questi tre punti. Ora guardiamo avanti al test di martedì, abbiamo molte cose da provare in vista della prossima gara a Le Mans. Ora abbiamo 5 punti in campionato e questo è positivo per questo giovane progetto che sta andando nella giusta direzione”.

“It was a shorter race than expected, only 15 laps to go: I made a good start, around the twentieth position there was batte with other riders with whom I also had some contacts.  I have to say that the bike has improved a lot, I drove well and I felt at ease on the bike and I also managed to do several fast laps. For me it would have been better to have a longer race to have a little more time to recover.  I am happy to have overtaken some good riders and that is a good sign. I thank the team, MV Agusta and the sponsors, I’m happy to celebrate these three points with them.  Now we look forward to the test on Tuesday, we have a lot to try in view of the next race at Le Mans.  Now we have 5 points in the championship and this is good for this young project that is going in the right direction”.

STEFANO MANZI #62 – p21 +27.887

“La gara di oggi è stata un po’ anomala, sicuramente non me lo aspettavo dato il buon warm up di stamattina. Adesso dobbiamo capire cosa è successo, lavorare bene durante i test di martedì in vista della prossima gara in Francia. Sicuramente il mio impegno sarà sempre grande e darò il massimo per trovare il miglior feeling possibile con la mia F2”.

“Today’s race was a bit unusual, I certainly didn’t expect it, given the good warm-up this morning.  Now we have to understand what happened and work well during Tuesday’s tests in view of the next race in France.  I’m sure my commitment will always be great and I’ll do my best to find the best possible feeling with my F2″.

Giovanni Cuzari – Team Owner

“Sono contento di questo risultato ottenuto appena alla quarta gara di questo grande progetto. Dopo i punti in Texas, con Dominique, siamo riusciti a confermare che ci siamo; la direzione è quella giusta. Anche Stefano, nonostante il suo rientro dall’infortunio è riuscito a fare un gran lavoro, stiamo costantemente lavorando per lo sviluppo di questa moto anche se la sua posizione al termine della gara non è quella che ci aspettavamo. Sono contento perché questo lavoro costante porta punti importanti. Ringrazio tutti i ragazzi per mettere il cuore ogni giorno in questa ambiziosa sfida e tutti i nostri partner che ci supportano e sostengono. Ora rimaniamo concentrati perché la strada è ancora lunga e i chilometri da percorrere ancora molti”.

“I am happy with this result obtained just at the fourth race of this great project. After the points gained in Texas, with Dominique, we were able to confirm that we are there; the direction is the right one. Even Stefano, despite his return from injury he managed to do a great job, we are constantly working for the development of this bike even if his position at the end of the race is not what we expected. I’m happy because this constant work brings important points. I thank all the guys for putting their heart into this ambitious challenge every day and all our partners who support us. Now we remain focused because the road is still long and there are still many kilometers to go”.

Categorie: 2019